Problemi al cuore e stress mentale: le mandorle aiutano la prevenzione

Mandorle pralinate
22 Settembre 2020
Torrone di Caltanissetta
22 Settembre 2020

Uno studio condotto dai ricercatori del King’s College di Londra
È ora di rinunciare ai classici snack se volete essere meno stressati. Le mandorle sono lo spuntino salva cuore. Sì, perché lo stress mentale (tra i fattori psicosociali che si ritiene contribuiscano al rischio di malattie cardiovascolari) dipende anche e soprattutto dall’alimentazione e dal tipo di dieta che seguiamo.

I ricercatori del King’s College di Londra hanno misurato l’HRV nei partecipanti sottoposti a una sfida di stress mentale e hanno visto dati migliori dell’HRV nei partecipanti che avevano sostituito i tipici snack con mandorle per un periodo di sei settimane. Per intenderci, la variabilità della frequenza cardiaca (HRV) è una misura della fluttuazione negli intervalli di tempo tra battiti cardiaci consecutivi, un indicatore importante della risposta del sistema cardiovascolare allo stress e (appunto) si ritiene che fattori legati allo stile di vita, tra cui l’attività fisica e la dieta, possano influire sull’HRV. Un HRV più elevato rappresenta una maggiore adattabilità del cuore in risposta a sfide ambientali e psicologiche, mentre un basso HRV è collegato a malattie cardiovascolari e morte cardiaca improvvisa.

Tornando ai dati della ricerca possiamo dire che questo nuovo risultato fa parte dello studio ATTIS, un controllo randomizzato di 6 settimane, studio a braccio parallelo, in cui i partecipanti con rischio cardiovascolare superiore alla media hanno consumato uno spuntino giornaliero di mandorle o uno snack di controllo di pari calorie, equivalenti al 20% del fabbisogno energetico giornaliero stimato di ogni partecipante. In questo studio, i ricercatori hanno misurato la frequenza cardiaca (HR) in tempo reale dei partecipanti e la variabilità della frequenza cardiaca (HRV) a riposo (sdraiati per periodi di 5 minuti) e durante un test Stroop (in cui ai partecipanti è stato chiesto di leggere parole colorate, ad es.
dire “rosso” in un carattere verde) per simulare un breve periodo di stress mentale.

Nelle fasi di stress mentale acuto, i partecipanti del gruppo delle mandorle hanno mostrato una migliore regolazione della frequenza cardiaca rispetto al gruppo di controllo, indicata da differenze statisticamente significative nella potenza ad alta frequenza, che valuta in modo specifico gli intervalli da battito a battito (una misura di HRV). «Questo studio mostra che la semplice strategia dietetica di consumare mandorle al posto di un classico snack può rafforzare la capacità di resistenza agli effetti cardiovascolari avversi dello stress mentale, migliorando la regolazione della frequenza cardiaca – ha affermato la ricercatrice Wendy Hall – Abbiamo scoperto che la riduzione indotta dallo stress nella variabilità della frequenza cardiaca è stata ridotta nel gruppo di mandorle rispetto al controllo, che indica un beneficio per la salute cardiovascolare. È utile avere un HRV più elevato in quanto il cuore è in grado di cambiare marcia più velocemente in risposta alle esigenze del corpo, il che significa maggiore resilienza cardiaca e flessibilità durante i periodi di stress. A lungo termine, questo è benefico per la salute cardiovascolare». Questo studio fornisce dunque nuovi interessanti risultati su come le mandorle possano far parte di una dieta sana per il cuore, influenzando i fattori di rischio tra cui la rispsta del corpo allo stress mentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...
Powered by VirtualArs

Per utilizzare al meglio questo sito web bisogna accettare l’utilizzo dei cookie
I cookie utilizzati su questo sito web servono per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Cookie policy

Questa parte del sito non è visibile a causa delle tue scelte sui cookie

Il cookie chiamato “%SERVICE_NAME%” non può essere visualizzato: Clicca qui e cambia le tue preferenze.